Bail-in: cosa è, come si scongiura

Voglio informare i miei lettori riguardo il bail-in. Del resto, affidarsi al Toro della Finanza italiano per questo genere di chiarimenti deve divenire una garanzia.
Cosa è il bail-in? Una direttiva europea sulla risoluzione delle crisi bancarie. In caso una banca sia in difficoltà non interverrà più lo stato, ma dovranno farsi carico delle perdite anche i privati come gli azionisti e gli obbligazionisti. Se tutto questo non fosse ancora sufficiente a coprire le perdite interverrà un fondo che sarà finanziato dalle banche. Continueranno ad essere garantiti i depositi fino a 100mila euro. Abbiamo visto i devastanti effetti di questa normativa con quattro banche italiane. Ora, con la proposta del ministro unico delle finanze, a questo problema si potrebbe iniziare ad ovviare.

Io ho sempre difeso la finanza a grandi livelli. Ma a grandi livelli devono esserci grandi istituzioni alle spalle. Ed è la disorganizzazione istituzionale ciò che ho sempre contestato. Ecco perchè è avvenuto lo sfacelo che abbiamo visto ad inizio anno. Perchè? Perchè i correntisti non sono informati. Non colpa loro, certo. Ecco perchè proviamo a intervenire.

Mariangela Tessa, sulle pagine di wallstreetitalia.com ha scritto riguardo la possibilità di evitare il Bail-in per le banche europee. Un avvocato della Corte di Giustizia Europea, chiamata in causa dalla Corte Costituzionale slovena, ha stabilito un precedente in merito a questo argomento. Ovvero, le perdite a carico dei risparmiatori, azioniesti e creditori.

Secondo la CC tutto ciò costituisce condizioni pregiudiziali per le concessioni di aiuti di stato. E questo provvedimento amministrativo e costituzionale potrebbe diventare esempio per tutti gli altri organi consultivi degli stati europei.
img374187

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *